Quando andare in Egitto
Quando andare

Quando andare in Egitto: alla scoperta dei tesori millenari

L’Egitto è una destinazione affascinante che offre un mix unico di storia, cultura e bellezze naturali. Ma quando è il momento migliore per visitare questo affascinante paese? La risposta dipende dalle tue preferenze personali e dalle attività che desideri svolgere durante la tua visita.

Se sei interessato alla storia dell’antico Egitto e desideri esplorare le imponenti piramidi di Giza, il tempio di Karnak o la valle dei re, allora la primavera (da marzo a maggio) e l’autunno (da settembre a novembre) sono i periodi migliori per visitare l’Egitto. Durante questi mesi, le temperature sono più miti, con massime giornaliere che oscillano tra i 20°C e i 30°C, rendendo le escursioni più piacevoli. In aggiunta, eviterai anche le folle di turisti che affollano il paese durante l’alta stagione.

Se invece sei un amante del sole e del mare, allora l’estate (da giugno ad agosto) potrebbe essere la scelta migliore per te. Durante questi mesi, il clima in Egitto diventa molto caldo, con temperature che possono superare i 40°C. Tuttavia, se hai intenzione di visitare le località costiere come Sharm el-Sheikh o Hurghada, potrai goderti le spiagge e fare snorkeling o immersioni nelle acque cristalline del Mar Rosso. Ricorda di proteggerti adeguatamente dal sole e di idratarti regolarmente per evitare problemi di disidratazione.

Per raggiungere l’Egitto, ci sono diverse opzioni di trasporto disponibili. Se viaggi dall’Europa o dall’Asia, il modo più comodo e veloce per arrivare in Egitto è generalmente l’aereo. L’aeroporto internazionale del Cairo è il principale hub aereo del paese, con voli diretti da numerose città in tutto il mondo. Una volta atterrato al Cairo, puoi prendere un volo interno per raggiungere altre destinazioni all’interno del paese, come Luxor o Aswan, se desideri visitare i siti storici dell’antico Egitto.

In alternativa, se preferisci un’esperienza più lenta e panoramica, puoi prendere una crociera sul Nilo per raggiungere le principali attrazioni del paese. Questa è un’opzione popolare per coloro che vogliono esplorare i templi di Luxor, Aswan e Abu Simbel, ammirando al contempo il panorama fluviale dell’Egitto. Le crociere sul Nilo partono solitamente da Luxor o Aswan e durano dai tre ai sette giorni, in base all’itinerario scelto.

In conclusione, il momento migliore per visitare l’Egitto dipende dalle tue preferenze personali. La primavera e l’autunno offrono temperature più miti e meno turisti, ideali per esplorare le attrazioni storiche del paese, mentre l’estate è perfetta per chi desidera godersi il sole e il mare. Indipendentemente dal periodo scelto, l’Egitto ti offrirà un’esperienza unica e avvincente che ti lascerà incantato.

quando andare in Egitto: cosa vedere

Se stai pianificando un viaggio in Egitto e desideri vedere le sue attrazioni più famose, ecco un itinerario che ti consente di sfruttare al meglio il tuo tempo.

Inizia il tuo viaggio a Il Cairo, la capitale dell’Egitto, che offre una ricca storia e una vivace vita cittadina. Dedica almeno due giorni per visitare le icone della città come le piramidi di Giza, la Grande Sfinge e il Museo Egizio. Ammira la grandezza delle piramidi e scopri i segreti dell’antico Egitto mentre esplori le sale del Museo Egizio, che ospita una vasta collezione di reperti archeologici.

Successivamente, prendi un volo interno per Luxor, che è considerata il tesoro dell’Egitto. Qui, trascorri almeno due giorni per esplorare i templi di Karnak e Luxor. Il tempio di Karnak è uno dei più grandi complessi templari del mondo ed è famoso per i suoi colonnati imponenti e le sue statue gigantesche. Il tempio di Luxor, invece, offre una visione gloriosa dell’antico Egitto e una vista spettacolare sul fiume Nilo.

Prosegui quindi verso Aswan, una città sulle rive del Nilo, dove potrai ammirare il famoso tempio di Abu Simbel. Questo straordinario tempio è stato scavato nella roccia e presenta statue gigantesche che rappresentano il faraone Ramses II. Prenota un’escursione in aereo per visitare questo sito storico, che ti lascerà incantato.

Da Aswan, puoi prendere una crociera sul Nilo verso il Lago Nasser, dove potrai ammirare altre meraviglie come il tempio di Philae e il tempio di Kom Ombo. La crociera sul Nilo ti permetterà di immergerti nella bellezza del paesaggio fluviale e di visitare altre attrazioni storiche lungo il percorso.

Infine, fai ritorno a Il Cairo e dedica un giorno per esplorare la Cittadella di Saladino, una fortificazione medievale che offre una vista panoramica sulla città, e il bazar di Khan El Khalili, un antico mercato dove puoi trovare souvenir, spezie e oggetti d’arte tradizionali.

Ricorda che l’Egitto ha molto da offrire e questo itinerario ti permette di visitare le principali attrazioni del paese in circa una settimana. Tuttavia, se hai più tempo a disposizione, puoi considerare di dedicare più giorni a ciascuna destinazione per approfondire la tua esperienza e scoprire altri luoghi affascinanti.

Consigli e cosa mettere in valigia

Prima di partire per un viaggio in Egitto, ci sono alcuni consigli utili da seguire per garantire un’esperienza senza problemi. Innanzitutto, è importante controllare le informazioni sulle condizioni di sicurezza nel paese e consultare le linee guida del governo del proprio paese per gli avvisi di viaggio. L’Egitto è generalmente un paese sicuro da visitare, ma è sempre meglio essere informati sugli ultimi aggiornamenti.

Un altro aspetto importante da considerare prima di partire per l’Egitto è l’assicurazione di viaggio. Assicurati di avere un’adeguata copertura sanitaria per eventuali emergenze mediche durante il tuo soggiorno. Inoltre, verifica se la tua assicurazione copre anche eventuali cancellazioni o ritardi di volo.

Per quanto riguarda cosa mettere in valigia per il tuo viaggio in Egitto, è consigliabile indossare abiti leggeri e comodi, soprattutto durante i mesi estivi quando le temperature possono salire molto. Porta con te abbigliamento leggero, come t-shirt, pantaloncini, gonne e sandali. È anche consigliabile portare con te un cappello, occhiali da sole e una sciarpa o foulard per proteggerti dal sole. Durante i mesi invernali, potresti aver bisogno di un maglione leggero o una giacca per le serate più fresche.

Inoltre, non dimenticare di portare con te una crema solare ad alta protezione, poiché il sole in Egitto può essere molto intenso. È anche consigliabile portare repellente per insetti per proteggerti dalle zanzare, soprattutto se prevedi di visitare le aree costiere o le zone rurali.

Infine, non dimenticare di portare con te una fotocamera per catturare i momenti indimenticabili del tuo viaggio in Egitto. Ci sono così tanti siti storici e paesaggi mozzafiato da fotografare che sicuramente vorrai conservare i ricordi di questa avventura unica.

In conclusione, prima di partire per l’Egitto, assicurati di essere informato sulle condizioni di sicurezza e di avere un’adeguata copertura assicurativa. Indossa abbigliamento leggero e proteggiti dal sole e dagli insetti. Non dimenticare di portare con te una fotocamera per catturare i momenti speciali del tuo viaggio. Seguendo questi consigli, sarai pronto per vivere un’esperienza indimenticabile in questa affascinante destinazione.

Potrebbe piacerti...